Ideamoon
Blancpain
BULGARI illumina la Città Eterna

BULGARI illumina la Città Eterna

 Bvlgari rinnova il suo legame indissolubile con la città eterna illuminando la centralissima Via dei Condotti, il cuore pulsante di Roma: sono state accese le installazioni luminose ispirate alle linee del portale d’ingresso della storica boutique Bvlgari di Via dei Condotti 10. La cerimonia, che tradizionalmente apre la stagione delle festività natalizie, assume quest’anno un significato più profondo e vuole essere un segno di speranza, un modo per esprimere la vicinanza e il sostegno di Bvlgari alla collettività durante questo difficile periodo della pandemia, con l’augurio per tutti di un futuro più luminoso.

Le decorazioni traggono ispirazione dai profili della soglia d’ingresso dell’iconico negozio con al centro di ogni arco la stella ad otto punte, simbolo universale di equilibrio e ordine cosmico, parte integrante del pavimento d’ingresso del negozio di Via dei Condotti, e presente in molte boutique Bulgari nel mondo.

A fare gli onori di casa e ad accendere le decorazioni che hanno immerso l’intera Via dei Condotti in un clima magico, è stato l’Amministratore Delegato di Bulgari Jean-Christophe Babin, che ha voluto accanto a sé il Sindaco di Roma Virginia Raggi, il Presidente dell’Associazione di Via dei Condotti, Gianni Battistoni e Claudio Tesauro, Presidente di Save the Children Italia.

Nel 2009, in occasione del suo 125 ° anniversario, Bvlgari ha avviato un percorso congiunto con Save the Children con la creazione di una partnership unica nel mondo del lusso e guidata da un sogno audace: migliorare il futuro dei bambini. Negli ultimi undici anni, la potente visione del gioielliere romano e l'esperienza centenaria della ONG, hanno permesso di raggiungere risultati tangibili con una raccolta fondi di quasi 100 milioni di dollari, possibile grazie alla vendita di una collezione di gioielli in argento dedicata alla partnership e presente in tutte le boutique Bvlgari del mondo. Oltre 2 milioni di bambini sono stati aiutati a realizzare i propri sogni attraverso il potere dell'istruzione. Attraverso interventi in situazioni di emergenza, educazione e progetti come lo “Youth Empowerment”, che ci permette di mostrare un possibile percorso nel mondo del lavoro agli adolescenti che vivono in situazioni estremamente precarie. Nel 2019 ad Ostia, alle porte della capitale, Bvlgari e Save the Children hanno inaugurato il “Punto Luce delle Arti”. Un centro nato con l’obiettivo di illuminare il futuro di migliaia di ragazzi che hanno potuto avere accesso ad una proposta formativa, interamente dedicata alle Arti e ai Mestieri. Il presidio educativo, durante l’emergenza Coronavirus, non ha mai interrotto le proprie attività di contrasto alla povertà educativa e materiale, ulteriormente acuita dalla crisi scaturita dalla pandemia, e ha garantito il proseguimento delle attività a distanza, attraverso un fitto calendario di lezioni, laboratori artistici, musicali e sul benessere e i sani stili di vita. Ai ragazzi sono stati forniti supporti digitali e sono stati sostenuti nella didattica a distanza, in particolare durante il delicato periodo della chiusura delle attività scolastiche in presenza, mentre i genitori sono stati affiancati sia attraverso un supporto psicosociale per i problemi insorti nel loro quotidiano, che attraverso iniziative volte a fornire beni di prima necessità.

“Give Hope” è il messaggio di comunicazione della partnership, perché attraverso l'educazione è possibile trasformare le opportunità in realtà. Dall’inizio della pandemia il Brand ha supportato attivamente la lotta contro il coronavirus, attraverso due donazioni di Gel disinfettante per le mani, a sostegno di ospedali in Italia, Svizzera, Regno Unito. E’stato inoltre creato il Bvlgari Virus Free Fund, un programma finanziario a supporto di istituzioni che perseguono strategie di ricerca innovative per ottenere la remissione e la cura di diversi tipi di virus. In particolare, il Bvlgari Virus Free Fund sosterrà importanti istituzioni come il Jenner Institute dell'Università di Oxford, che riunisce i ricercatori che stanno progettando e sviluppando numerosi vaccini e l'Istituto nazionale per le malattie infettive Lazzaro Spallanzani di Roma, che Bvlgari ha già sostenuto all’inizio dell'emergenza finanziando l'acquisto di un microscopio hi-tech che ha aiutato l’accelerazione della ricerca.In parallelo, Il Fondo supporta anche la Rockefeller University, istituto di ricerca biomedica leader nel mondo, attraverso la creazione della Bvlgari Women & Science Fellowship Covid Research a sostegno dell’iniziativa “Women & Science” finalizzata alla promozione e all'avanzamento di carriera di scienziate e ricercatrici. La collaborazione con quest'ultimo include anche la creazione del Bvlgari Clinical Fund per lo sviluppo e la sperimentazione clinica di nuove terapie, farmaci e vaccini per combattere la pandemia e altri ceppi di coronavirus correlati.