Ideamoon
Visita il sito Longines
Rinasce un iconico simbolo di Firenze

Rinasce un iconico simbolo di Firenze

Anglo American Hotel Florence, Curio Collection by Hilton, nuova apertura nel cuore di Firenze che si inserisce nel portoflio di Curio Collection by Hilton, ha appena nominato come nuovo General Manager, Fausto Simone.
Questo storico edificio, costruito nel 1892 come uno dei primi hotel di Firenze, ha ospitato personalità illustri come, tra gli altri, Leo Tolstoj, Carla Fracci, Rudol'f Nureev e Maria Callas. Completamente restaurato, Anglo American Hotel Florence conserva intatta la sua storica ed elegante grandeur.

Fausto Simone, con oltre 25 anni di esperienza nel settore dell’hospitality vanta nel suo curriculum un percorso di carriera che lo ha portato a lavorare per property prestigiose in Italia e negli USA, come Cavalieri Hilton Hotel Roma, Four Seasons Hotel Milan, UpTown Palace Hotel Milano, Grand Visconti Palace Hotel, per citarne alcune. Negli anni si è occupato dapprima di gestione dell’area food&beverage, organizzazione di eventi fino a ricoprire il ruolo di Managing Director con responsabilità a 360 gradi sul business e l’operatività dell’hotel: analisi, controllo e gestione della property, budgeting&reporting, supervisione dell’area Human resources, cost management ed espansione su nuovi mercati. Il GM Fausto Simone ha così commentato la sua nomina: “Sono entusiasta di intraprendere questo nuovo percorso, per me è un ritorno in famiglia Hilton. Agli inizi dell’esperienza lavorativa, ho mosso infatti i miei primi passi in due realtà del brand nello specifico Hilton a Monaco di Baviera in Germania e a Roma presso l'ex Cavalieri Hilton. L’Anglo American Hotel Florence è una location prestigiosa e non vedo l’ora di iniziare a collaborare con la comunità cittadina, i colleghi albergatori e i partner locali per creare vacanze memorabili per viaggiatori curiosi alla ricerca di esperienze da scoprire con un profondo senso del luogo e una meraviglia infinita”.

 Tra gli obiettivi del nuovo General Manager vi è quello di riportare l’iconico hotel al centro della vita sociale e culturale fiorentina che aveva come protagoniste le famose “Lady Scorpion” e ha ribadito: “nutro un sentimento di forte onore e responsabilità nell'essere interprete di questa totale rinascita.” 
Tanti sono i progetti all’orizzonte in termini di eventi e iniziative che animeranno l’hotel e un forte focus sull’alta qualità dell’offerta food&bevarage di Vivi Bistrot e di Whisper Wine Bar & Courtyard che avranno come pilastro la materia prima a KM0 e ricette della tradizione locale toscana, con uno sguardo alla cucina internazionale.